Agevolazioni Donne e Giovani 2012-2013 - Studio Rag. Mauro Lapini Consulente del lavoro

Vai ai contenuti

Agevolazioni Donne e Giovani 2012-2013

InformaUtile > Gestione del rapporto di Lavoro
Agevolazioni

FONDO PER L’INCREMENTO DELL’OCCUPAZIONE DI GIOVANI UNDER 30 E DONNE             stampa
(G.U. n.243 del 17 ottobre decreto 5 ottobre 2012 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in base alla L. n.214/11)

Interessati:

Giovani fino a 29 anni (30 anni non compiuti) e donne indipendentemente dall'età anagrafica

Quando:

- trasformazione dei contratti a tempo determinato di giovani e di donne, in contratti a tempo indeterminato e stabilizzazioni, con contratto a tempo indeterminato, di giovani e di donne, con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, anche nella modalità di progetto, o delle associazioni in partecipazione con apporto di lavoro con riferimento a contratti in essere o cessati da non più di sei mesi e mediante la stipula di contratti a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, purché di durata non inferiore alla metà dell'orario normale di lavoro;
- assunzione a tempo determinato di giovani e di donne con orario tempo pieno normale di lavoro con incremento della base occupazionale rispetto alla media dei dodici mesi precedenti l'assunzione.

Periodo:

Dal 17 ottobre 2012 al 31 marzo 2013.

Incentivo:

fino a un massimo di dieci contratti per ciascun datore di lavoro
€ 12.000,00 per ogni trasformazione o stabilizzazione
€ 3.000,00 per ogni assunzione a tempo determinato non inferiore a 12 mesi
€ 4.000,00 per ogni assunzione a tempo determinato che supera i 18 mesi
€ 6.000,00 per ogni assunzione a tempo determinato che supera i 24 mesi
nei limiti delle risorse stanziate fino ad esaurimento scorte che sono di €.196.108.953 per il 2012 e €.36.000.000 per il 2013.
SI NOTI CHE PER IL 2013 I FONDI SONO MOLTO MENO CHE PER IL 2012

Gli incentivi sono cumulabili con altri previsti dalla normativa vigente nel rispetto del “de minimis”


Erogazione incentivi:
Corrisposti dall'Inps in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande da parte dei datori di lavoro da inviare esclusivamente in via telematica accedendo al modulo DON-GIOV mediante applicazione "DiResCo" sul sito www.inps.it e sono erogati ai medesimi datori di lavoro in un'unica soluzione decorsi sei mesi, rispettivamente, dalle trasformazioni o stabilizzazioni ovvero dalle assunzioni, nel rispetto della regolamentazione comunitaria in tema di aiuti di importanza minore “de minimis”.

L’incentivo NON spetta:

- se l’assunzione o la trasformazione sono effettuate in violazione del diritto di precedenza alla riassunzione di un altro lavoratore licenziato da un rapporto a tempo indeterminato o cessato da un rapporto a termine;
- se presso la stessa unità produttiva sono in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale, salvi i casi in cui l'assunzione o la trasformazione siano finalizzate all'acquisizione di professionalità sostanzialmente diverse da quelle dei lavoratori sospesi.
- se l'azienda non ha la regolarità contributiva (Durc),
- se l'azienda non rispetta le norme in materia di sicurezza sul lavoro (es.manca Documento Valutazione Rischi)

- se l'azienda non rispetta l'osservanza dei contratti collettivi applicati ai dipendenti.
- se l'azienda non mantiene in servizio il lavoratore stabilizzato/assunto per lameno 6 mesi.(circ.Inps 122/2012)

Studio Rag. Mauro Lapini
consulente del lavoro
via 4 novembre 23
50028 Tavarnelle Val di Pesa (Fi)
Torna ai contenuti