Banca dati occupazione giovani genitori - Studio Rag. Mauro Lapini Consulente del lavoro

Vai ai contenuti

Banca dati occupazione giovani genitori

InformaUtile > Gestione del rapporto di Lavoro
BANCA DATI PER L’OCCUPAZIONE DEI GIOVANI GENITORI

A far data dal 14 settembre 2011, è possibile iscriversi alla “Banca dati per l’occupazione dei giovani genitori” istituita presso l’Inps, prevista dal decreto del 19 novembre 2010 (pubblicato in G.U. 27 dicembre 2010), sulla base della quale verranno erogati i fondi per incentivare le assunzioni di giovani genitori disoccupati o precari.
SOGGETTI ISCRIVIBILI
Alla banca dati possono iscriversi i soggetti che, alla data di presentazione della domanda, possiedano i seguenti requisiti congiuntamente:
 genitori di figli minori – legittimi, naturali o adottivi – ovvero affidatari di minori;
 età non superiore a 35 anni (fino a 35 anni e 364 giorni);
 titolari di rapporti di lavoro subordinato a termine, in somministrazione, intermittente, ripartito, di inserimento, accessorio, o di contratto di collaborazione a progetto o occasionale, coordinata e continuativa oppure cessati da uno dei rapporti indicati e con la registrazione dello stato di disoccupazione presso un Centro per l’Impiego.
Ai soggetti iscritti alla banca dati sarà riconosciuta una dote di 5.000,00 euro, che verrà trasferita come incentivo al datore di lavoro disposto ad assumerli con contratto a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, ovvero a trasformare a tempo indeterminato (anche con orario parziale) un rapporto a tempo determinato.
MODALITÀ DI ISCRIZIONE DEI GIOVANI
I soggetti che hanno le caratteristiche previste potranno iscriversi alla banca dati o tramite il sito Inps www.inps.it, o tramite il sito del Dipartimento della Gioventù.
In entrambi i casi sarà necessario autenticarsi mediante il Codice di identificazione personale (c.d. PIN) rilasciato dall’Istituto, attraverso il seguente link:
https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp?bi=11&link=Il+PIN+online o contattando il numero verde 803.164.
L’iscrizione si effettua accedendo alla sezione dei servizi al cittadino del sito internet dell’Inps seguendo il percorso:
“al servizio del cittadino” > “autenticazione con PIN” > “fascicolo previdenziale del cittadino” > “comunicazioni telematiche” > “invio comunicazioni” > “iscrizione banca dati giovani genitori”.
Selezionando la voce Iscrizione banca dati giovani genitori si visualizzerà il modulo da compilare.
Al termine dell’inserimento dei dati richiesti, sarà possibile inviare il modulo. A seguito dell’iscrizione sarà possibile per l’iscritto consultare la propria richiesta.
AZIENDE CHE POSSONO USUFRUIRE DEL BENEFICIO
Possono accedere al beneficio le imprese private, le cooperative e le imprese sociali previste dal D.Lgs. n.155/06 che assumano soggetti iscritti alla Banca dati con l’esclusione dei casi in cui:
 l’assunzione costituisce attuazione di un obbligo derivante dalla legge, dal contratto collettivo, da un contratto individuale (ad esempio obblighi ai sensi della L. n.68/99 in favore dei disabili);
 nei sei mesi precedenti l’assunzione il datore di lavoro abbia effettuato licenziamenti per giustificato motivo oggettivo o per riduzione di personale, salvo il caso in cui l’assunzione sia finalizzata alla acquisizione di professionalità sostanzialmente diverse da quelle dei lavoratori licenziati;
 il datore di lavoro abbia in atto sospensioni dal lavoro o riduzioni di orario di lavoro per crisi aziendale, ristrutturazione, riorganizzazione o riconversione industriale, salvo il caso in cui l’assunzione sia finalizzata all’acquisizione di professionalità sostanzialmente diverse da quelle dei lavoratori sospesi o in riduzione d’orario;
 il lavoratore sia stato licenziato, nei sei mesi precedenti l’assunzione, dalla medesima impresa o da impresa collegata, o con assetti proprietari sostanzialmente coincidenti.
Per le cooperative l’incentivo è riconosciuto anche per l’assunzione di soci lavoratori, purché sia stipulato un contratto di lavoro subordinato.
Possono richiedere l’incentivo anche i datori di lavoro presso i quali il lavoratore sta svolgendo o ha svolto uno dei rapporti di lavoro che danno titolo all’iscrizione nella banca dati.
I fondi sono ad esaurimento, per cui l’incentivo, che può essere goduto per un massimo di cinque lavoratori ed è cumulabile con altri incentivi previsti dalle norme vigenti, non verrà erogato per le assunzioni effettuate dopo che i fondi stanziati saranno terminati.
MODALITÀ DI ACCESSO AL BENEFICIO PER LE AZIENDE
Per accedere all’incentivo, l’azienda deve compiere i seguenti passi:
 verificare l’iscrizione del lavoratore nella banca dati al momento dell’assunzione (nell’applicazione per l’invio on-line della richiesta di incentivo mediante il codice fiscale del lavoratore);
 effettuare l’assunzione con le modalità tradizionali;
 richiedere all’Inps l’autorizzazione all’incentivo mediante il modulo telematico disponibile nel cassetto previdenziale alla funzione “Istanze on-line” del sito Inps dove sarà reperibile anche l’esito della richiesta.
L’Istituto, una volta svolti i controlli del caso, attribuirà alla posizione contributiva interessata il Codice Autorizzazione corrispondente all’incentivo.
MODALITÀ DI EROGAZIONE DELL’INCENTIVO ALLE AZIENDE
La fruizione dell’incentivo avverrà mediante il sistema del conguaglio nella denuncia UniEMens, le cui modalità tecniche saranno emanate con apposito messaggio o con il prossimo rilascio del documento tecnico. In particolare, il beneficio sarà fruito in quote mensili non superiori alla retribuzione maturata dal lavoratore nel singolo mese, ferma restando – ovviamente – la permanenza del rapporto di lavoro.
PRELEVA MANUALE PER L'ISCRIZIONE
PRELEVA MANUALE PER LE AZIENDE





Studio Rag. Mauro Lapini
consulente del lavoro
via 4 novembre 23
50028 Tavarnelle Val di Pesa (Fi)
Torna ai contenuti