Richiedi controllo visita medica - Studio Rag. Mauro Lapini Consulente del lavoro

Vai ai contenuti

Richiedi controllo visita medica

Le richieste di visita vengono esaminate dalla sede INPS nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì, per cui:
nel caso di visita antimeridiana la richiesta non può essere inviata oltre le ore 8.25 del giorno della visita;
nel caso di visita pomeridiana la richiesta non può essere inviata dopo le ore 11.59 del giorno della visita;
per le visite da effettuare nei giorni di sabato o domenica o altri festivi la richiesta può essere inviata con le stesse modalità dei giorni feriali;
Attenzione utilizzare un invio modulo per ogni visita richiesta
E' possibile effettuare la richiesta direttamente anche tramite call center al numero 803164.

ATTENZIONE!!
SE CI SONO PROBLEMI DI INVIO E NON RICEVETE EMAIL DI CONFERMA AVVENUTO INVIO STAMPATE LA PAGINA DOPO AVER INSERITO I DATI E INVIATELA PER FAX ALLO 055-8050756 o per email a info@studiolapini.it

Visite fiscali per i dipendenti privati: obblighi, orari e diritti
La disciplina delle visite fiscali per i dipendenti privati segue a grosse linee quella prevista per i lavoratori pubblici, già esaminata, ad eccezione degli orari di reperibilità, suddivisi in una fascia mattutina che va dalle 10 alle 12 e in una pomeridiana, dalle 17 alle 19. Devono rispettare gli orari di reperibilità tutti i giorni, inclusi festivi e weekend, salvo i casi di esenzione, comuni a quelli previsti per i lavoratori del settore pubblico.

Visite fiscali per i dipendenti pubblici: obblighi, orari e diritti
I dipendenti pubblici assenti dal luogo di lavoro per motivi di salute sono obbligati a restare nel luogo prescelto nel certificato di malattia e a rispettare gli orari in cui è possibile ricevere le visite fiscali. Nel 2015 gli orari in cui è necessario essere reperibili sono suddivisi in una fascia mattutina, dalle 9 alle 13, e in una pomeridiana, dalle 15 alle 18, e l'obbligo deve essere rispettato tutti i giorni, inclusi festivi e weekend. I dipendenti (sia pubblici che privati) sono esentati dall'obbligo di rendersi reperibili nel caso in cui la malattia accertata sia grave e richieda cure continue, sia stata accertata sul luogo di lavoro (infortuni sul lavoro), o nel caso in cui si tratti di una donna in gravidanza con un rischio elevato

Sanzioni derivanti dal mancato rispetto della reperibilità
È stato confermato il meccanismo sanzionatorio per i lavoratori assenti dal lavoro che in seguito a visita fiscale non si sono resi reperibili. Le norme sulle sanzioni sono le stesse per i lavoratori del settore pubblico e privato. Nel dettaglio, il lavoratore non riceverà la retribuzione nel caso in cui non sia stato reperibile nei primi 10 giorni di malattia e riceverà solo il 50% dall'undicesimo giorno in poi. Per non incorrere nelle trattenute, il lavoratore dovrà motivare le ragioni della propria assenza.













NO
SI

ore 10-12
ore 17-19

A domicilio
In Ambulatorio


Studio Rag. Mauro Lapini
consulente del lavoro
via 4 novembre 23
50028 Tavarnelle Val di Pesa (Fi)
Torna ai contenuti